• Ecsenius stigmatura

Crociere a Raja Ampat, Indonesia

Se siete subacquei convinti, il miglior modo per vedere i mari Indonesiani è sicuramente la crociera. Vi proponiamo in prima battuta Aurora, con altre barche di riserva nel caso Aurora non abbia disponibilità. In crociera siamo liberi da vincoli di distanza dai centri più vicini, e possiamo raggiungere punti di immersione realmente vergini.
I clienti di questo liveaboard di classe superiore, uniranno il comfort e il lusso di una barca esclusiva, tradizionale ma costruita secondo principi moderni e eco-friendly, con la possibilità di esplorare aree remote viste finora da pochissimi.

L’Indonesia, paese vastissimo, comprende diverse zone climatiche. Sfruttandone la conoscenza, una barca da crociera può offrire un programma che varia a seconda della stagione, trovandosi in mari diversi sempre nella stagione migliore.
Il nostro periodo invernale coincide con la stagione migliore per visitare la grande area di Raja Ampat. Qui, tra veri e propri labirinti di isolette di natura calcarea, coperte di una fitta vegetazione tropicale, l’evoluzione si è sbizzarrita e la biodiversità (numero di specie diverse) è la più alta mai vista in un ambiente marino. L’ampiezza dell’area consente di programmare percorsi differenti per sfruttare sempre al meglio la zona e offrirvi il meglio in ogni momento. Grotte naturali, sistemi di baie in cui sembra di perdersi, spiagge solitarie, sono occasioni per estemporanee visite a terra.

auroraraja

icona-crociere_51Barca crociere: Aurora è un Pinisi. Cioè un veliero a due alberi, costruito nel 2008 secondo un modello tradizionale originario dell’Indonesia.

Alcune caratteristiche tecniche:

  • Lunghezza fuori tutto: 42 m
  • Lunghezza sul ponte: 32
  • Potenza: 1 motore, 420 CV, velocità di crociera 8-10 nodi.
  • Alloggi: 8 cabine doppie di cui 2 con possibilità di terzo letto, per una capienza totale di 16 passeggeri in camera doppia, fino a 18 per gruppi precostituiti.
  • Tutte le cabine con aria condizionata regolabile individualmente, bagno e doccia.
  • Doppia scaletta laterale per scendere sui diving tender.
  • Grande dinette Living Room con biblioteca.
  • Study Room allestita per PC, DVD, video, foto, ricarica batterie.    Solarium spazioso
  • Telefono satellitare a bordo: +8821668524336

Dotazioni di bordo:

  • GPS, radio , telefono satellitare, ecoscandaglio
  • 2 generatori
  • Prese 220V in ogni cabina, di tipo europeo senza la terra al centro (2 poli)
  • 2 compressori aria, 1 unità Nitrox
  • 3 diving tender per 8 passeggeri
  • Desalinizzatore da 6000 lt/gg
  • Dotazioni di sicurezza complete

Dotazioni diving:

  • 3 gommoni motorizzati per raggiungere i siti di immersione
  • 60 bombole in alluminio 12 l attacco INT/DIN
  • Disponibili 2 bombole 15 l dietro richiesta
  • 2 Compressori Coltri + unità Nitrox
  • 6 Attrezzature complete per affitto
  • Ampie vasche per il risciacquo delle attrezzature sub e foto-video (separate)

stagionalita_51Stagionalità: Periodo secco da aprile a novembre.

——————————————————————————————————


snorkeling_51Snorkeling: La crociera è indicatissima per lo snorkeling. Il reef ha una parte superficiale sempre poco profonda, per cui ogni punto di immersione si presta anche per lo snorkeling, con pochissime eccezioni. Comunque se il numero degli snorkeler è sufficiente è sempre possibile il loro trasporto mediante gommone verso siti diversi.


escursioni_51Escursioni, attività alternative: in alcuni siti è possibile fare una breve escursione a terra di primo mattino per vedere l’uccello del paradiso, endemico di queste aree. Interessante in Papua Barat le possibilità di trekking nell’entroterra montuoso, con visita alle tribù locali.

info-viaggio_51Viaggio:

Una quota indicativa per una settimana di crociera a Raja Ampat, comprensiva di volo dall’Italia con voli di linea, 4 immersioni dalla barca al giorno parte dai 3100 euro. Attenzione, le crociere hanno durata variabile, e i prezzi dei voli di linea cambiano secondo la stagione. Possiamo essere precisi solo in fase di preventivo.

Contattateci se siete interessati usando il modulo in prenotazione vi risponderemo velocemente.

La quota comprende

  • Volo A/R da Milano/Roma in classe economica.
  • Kg.30 di franchigia bagaglio (può scendere a 15-20 kg per i trasferimenti locali, sui quali la tassa dovuta per il peso in eccesso di solito si aggira attorno ai 5-10 USD/kg. Saremo precisi in fase di preventivo.
  • Trasferimenti tra aeroporto e barca
  • Soggiorno in cabina doppia in pensione completa.
  • 4 immersioni al giorno dalla barca, notturna inclusa. Di norma non sono previste immersioni durante il primo e l’ultimo giorno di crociera.

bio_51Biologia: Raja Ampat è stata definita l’ultima frontiera della subacquea. Si tratta in effetti di una grandissima area, poco o niente abitata dall’uomo (i villaggi che si incontrano si contano sulle dita di una mano), i cui reef si trovano spesso ancora in una situazione naturale e primitiva. La vastità dell’area consente diversi itinerari, che suddividiamo per comodità tra nord e sud, anche se in pratica spesso l’itinerario unisce le parti migliori dei due.
L’area comprende attualmente un network di 7 aree marine protette, che si estendono su una superficie complessiva di 11.000 km², con un ampio coinvolgimento delle comunità locali nella loro gestione. La protezione dell’area è iniziata nel 2004 ed è stata stabilita secondo i criteri più moderni.
Le ragioni della straordinaria diversità sono molteplici. Le correnti che la collegano con tutte le altre parti del triangolo della diversità marina, dal Borneo e Sulawesi alle Molucche e alle Filippine, mettono Raja Ampat in una posizione privilegiata, al centro di una straordinaria “fabbrica” di nuove specie. Il clima si è mantenuto stabile e favorevole per millenni, e una popolazione umana assai bassa (35000 persone in tutto popolano villaggi costieri assai sparpagliati) ha prevenuto lo sfruttamento eccessivo delle risorse naturali. Inoltre, le isole che punteggiano la zona, assieme a un paesaggio unico determinano la suddivisione in una moltitudine di ambienti diversi che non ha eguali in altre zone del mondo. In uno spazio limitato si passa dalle acque profonde di tipo oceanico a lagune costiere, a secche coralline isolate nel blu, a baie dal fondo sabbioso che si aprono in fondo ad altre baie ……un labirinto acqueo senza fine, fucina di speciazione.
Specialità del luogo: biodiversità, vita di reef, pelagico.


book_51Letture consigliate

  • Il gigante e il pescatore di Massimo Boyer [ScubaZone3]
  • Parla il pescatore di Massimo Boyer [ScubaZone9]
  • E la foresta incontrò il mare di Massimo Boyer [ScubaZone11]
  • Pulau Pef, una Raja Ampat in miniatura di Thomas Haider [ScubaZone21]
  • Triton Bay, il paese delle meraviglie di Thomas Haider [ScubaZone28]

 

 

Se ti piace condividiShare on Facebook1Share on Google+2Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on LinkedIn0Print this pageEmail this to someone