Destinazioni di grande interesse naturalistico
testate personalmente
selezionate per chi vuole immergersi con intelligenza
indicazioni per trovare sempre il meglio
per divertirsi imparando

turismo

Lo Stretto di Lembeh offre la possibilità di immergersi in più di 50 spattacolari siti potendo scegliere tra muck dive (il fiore all'occhiello per questa destinazione) - vedi sezione biologia- e reef dives.

Indonesia: istruzioni per l'uso

Capitale: JAKARTA
Popolazione: 238.452.952
Superficie: 1.919.317 km2
Fuso orario: + 5 ore per Sumatra e Giava, + 6 ore per Bali e + 7 ore per l'Indonesia orientale nel periodo in cui in Italia vige l'ora legale; nel periodo in cui vige l'ora solare in Italia si deve aggiungere un’ora in più.
Lingue: Il Bahasa Indonesia, l'inglese è diffuso nelle aree turistiche
Religioni: musulmana, cattolica, induista, buddista.
Moneta: rupia Indonesiana.
Prefisso per l'Italia: 00139
Prefisso dall’Italia: 0062 ( 21 per Jakarta). Se da un telefono fisso si chiama un numero della città nella quale ci si trova, non occorre digitare il prefisso, mentre occorre digitarlo se si chiama da un cellulare (021 per Jakarta).

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER L'INGRESSO NEL PAESE

Passaporto: necessario, con validità residua di almeno 6 mesi alla data di ingresso in Indonesia.

Visto d’ingresso: necessario, (dal 1º febbraio 2004 sono entrate in vigore nuove disposizioni relative ai visti d’ingresso per turismo, affari, sociali, governativi e missioni). Ai cittadini italiani che vi si recano per turismo, vengono offerte due diverse possibilità per acquisire il visto:
1) l’Indonesia ha adottato un nuovo sistema di Visa on Arrival: esiste ora un tipo di visto per 30 giorni (estendibile ad altri 30) al prezzo di circa 25 USD. E’ stato quindi tolto il ”Visa on arrival” della durata di 7 giorni (a 10 USD);
2) presso l’Ambasciata di Indonesia a Roma prima della partenza. In questo caso, oltre al “Visit Visa”, si può anche richiedere un visto multiplo d’affari al costo di circa $ USA 75. I visti ottenuti presso l’Ambasciata hanno una maggiore durata (sino a 60 giorni) e sono rinnovabili.
Si segnala che un soggiorno più lungo di quello concesso dal visto e/o lo svolgimento di attività diverse da quelle per le quali il visto stesso è stato rilasciato, costituiscono in Indonesia una grave violazione delle leggi sull'immigrazione e come tali vengono sanzionate con elevate pene detentive e pecuniarie. Si consiglia di prendere informazioni aggiornate al riguardo direttamente presso l’Ambasciata Indonesiana a Roma o presso il proprio agente di viaggio. 

Formalità valutarie e doganali: nessuna, esiste una libera convertibilità della valuta. A Jakarta e nei maggiori centri turistici è possibile effettuare sia il cambio Dollaro USA/Rupia che quello Euro/Rupia, a tassi correnti. Il cambio con l’Euro è invece ancora poco diffuso nelle zone meno turistiche e più remote del Paese. Le principali carte di credito sono accettate negli esercizi turistici.
La tassa aeroportuale per l'uscita dal Paese ammonta a Rupie 150.000 a persona, mentre per gli spostamenti aerei interni è necessario pagare una tassa di 40.000 Rupie.

Una annotazione per chi abbia batterie da ricaricare o altri apparecchi: la corrente elettrica è a 220 V, le prese sono di tipo europeo a 2 poli, senza la terra al centro. 
 
La temperatura dell'acqua varia tra 24 e 27°C, i valori minimi di solito nei mesi estivi.


Ultime Notizie

25/08/2014

Ucci, ucci, ucci, sento odor di corallucci...
>> leggi tutto

15/08/2014

Snorkeling in Indonesia
>> leggi tutto

28/07/2014

Pesci Farfalla
>> leggi tutto

04/07/2014

Basta poco
>> leggi tutto

08/06/2014

Diario di un Naturalista Subacqueo
>> leggi tutto

04/06/2014

Baron Gautsch
>> leggi tutto

22/05/2014

La fotografia naturalistica subacquea
>> leggi tutto

14/04/2014

Foca!!!
>> leggi tutto

14/04/2014

Vita da nani
>> leggi tutto

22/03/2014

Un mare di fotografie 2014
>> leggi tutto