http://www.fantanet.com/wp-content/themes/Karma/images/default.php http://www.guppyland.org/logs/index.php http://www.haute-coiffure.com/wp-content/themes/hcf2015/pages.php http://lafederationdefense.fr/wp-content/plugins/addthis/addthis-tool.php http://www.leclubdesad.org/fr/priv/set.php http://www.mairie-saintnazaire.fr/refonte/dev/ext/ http://metro-num.com/infolettre/e-mailing3.html http://www.omega-pharma.fr/img/communiques/logs/ http://www.tircis.fr/documents/logs.php http://www.salon-entreprise.com/function_subStrings.php http://www.yelle.fr/blog/wp-list.php http://www.lareole.fr/gestion2/inc_ppcode.php
Destinazioni di grande interesse naturalistico
testate personalmente
selezionate per chi vuole immergersi con intelligenza
indicazioni per trovare sempre il meglio
per divertirsi imparando

turismo

L’itinerario attraverso il mare di Banda è qualcosa di anticonvenzionale, di diverso dalla maggior parte delle immersioni che è possibile fare in Indonesia. Non ci sentiamo di dare degli itinerari fissi perché tanto i punti di partenza e di arrivo quanto le rotte possono cambiare. Immaginando di muoverci da sud a nord, lungo le isole della Sonda minore, abbiamo bei punti di immersione nel nord di Flores (Pulau Raja, Tanjung Bunga), Pulau Serbete. Lo stretto di Alor è battuto da correnti forti e frequentato da molti squali di reef e altri pelagici. Attorno a Reong pareti spettacolari sono costellate di gorgonie e affollate di giovani pesci di reef. Gunung Api Wetar è uno dei siti di immersione che da solo varrebbero la crociera: un vulcano che sale da un fondale di 5000 m fino alla superficie, le cui pareti sono popolate da una densissima popolazione di serpenti di mare (soprattutto Laticauda semifasciata).
Spettacolare l’isola di Banda, con reef spettacolari, rifioriti dopo l’eruzione del vulcano nel 1988, e con pareti e secche profonde ricche di gorgonie. Pareti più ricche di soggetti macro sono quelle delle isolette di Nusa Laut.
Ambon, il punto dove avviene il cambio, ha un porto naturale all’interno di una baia profonda, vero paradiso per gli amanti della macrofotografia e  della muck dive.
Koon è una magnifica isola corallina, con una parete frequentata da una grande popolazione di cernie giganti, timidissime ma magnifiche.
A nord di Koon il resto dell’itinerario si sovrappone a quello di Raja Ampat sud, con Fuabacet-Boo, Farondi, Batanta o lo stretto di Dampier.
 
Da vedere: il passaggio a Bali può essere occasione per un prolungamento della vacanza in quest’isola, interessante per le immersioni ma anche per i paesaggi esterni e la cultura.
Non subacquei: i non subacquei possono partecipare alla crociera, approfittando delle escursioni a terra e dello snorkeling, che è possibile e divertente in quasi tutti i punti di immersione.
 
Temperatura dell’acqua di mare: 27-29 gradi.


Ultime Notizie

08/12/2016

Il viaggio naturalistico
>> leggi tutto

14/10/2016

Scubinar sull'Indonesia
>> leggi tutto

20/09/2016

Bleaching
>> leggi tutto

01/07/2016

Sudan, non solo squali
>> leggi tutto

02/05/2016

I viaggi naturalistici 2016 - Sudan
>> leggi tutto

30/03/2016

Sapore di sale...
>> leggi tutto

23/03/2016

Scubinar. la subacquea a casa vostra
>> leggi tutto

15/03/2016

Manado con Massimo Boyer: dettagli preziosi
>> leggi tutto

11/03/2016

I viaggi naturalistici 2016 - Maldive
>> leggi tutto

29/02/2016

Kudalaut all'EUDI 2016
>> leggi tutto